Cappuccetto, il lupo e altre storie. 2005
Genere Teatro di figura e narrazione.
Pubblico 3-6 anni.
Da effettuarsi negli spazi scolastici. Pubblico limitato.
Di Pietro Fenati, Elvira Mascanzoni.
Con Pietro Fenati, Elvira Mascanzoni.
Regia Pietro Fenati.
durata 45 minuti / carico luci 3 kw /
montaggio 1,5 ore - smontaggio 45 minuti.


MATERIALI

FOTO
LOCANDINA
SCHEDA PDF
SCH. TECNICA PDF

Nelle fiabe della nostra tradizione, incontriamo spesso la figura del lupo. Si tratta quasi sempre di un lupo nero, cattivo, pericoloso e astuto. Il lupo è una figura indispensabile perché in quelle fiabe rappresenta l’ignoto, lo sconosciuto; in poche parole tutto ciò che il protagonista della favola - bambino o bambina che sia - deve superare in astuzia, coraggio, o per aiuto magico, al fine di crescere, e conquistare un ruolo nel mondo dei grandi.
Ecco perché è importante per i bambini anche più piccoli affrontare in qualche modo la paura del lupo, che è simbolo di tutte le nostre paure. Niente di meglio allora che immedesimarsi nei tre porcellini, fare il tifo per i sette caprettini oppure tremare per la sorte di Cappuccetto rosso.
Nella scena vediamo le casette dei tre porcellini, un po’ più in là la casetta dei sette caprettini, ancora più lontano la casa della nonna di Cappuccetto rosso. In questo paesaggio da favola scorrazza il lupo, nero e minaccioso, quello stesso che, alla fine, avrà quanto si merita: una sonora lezione a suon di bastonate.